PHULA, LA POTENZA EVOCATIVA DELLE IMMAGINI

phula libri d'arte

I libri d’arte stimolano l’introspezione e la conoscenza di sé. Questo è il fine ultimo di Phula.

Rinnovare l’armonia con il mondo, tracciare la strada verso l’illuminazione seguendo i passi di una consapevolezza ritrovata attraverso l’arte: questo è il proposito di Phula. Opera a quattro mani di Eleonora Castagna e Michela Citro, Phula compare tra le prime pubblicazioni di Bagarì Edizioni e sua prima grande sfida.

Phula: la potenza evocativa delle immagini nei libri d’arte

Le immagini possiedono una forza evocativa immensa, che va ben al di là di quanto osiamo pensare, e la premessa concettuale di Phula è proprio questa. La sfida sta nel proporre un vero e proprio gioiello d’arte, il quale è in grado di rivoluzionare in toto il lavoro editoriale e la relazione tra l’osservatore e l’illustrazione artistica. Qual è l’intento di Phula, quindi? Illuminare la strada della consapevolezza, una via da percorrere secondo le indicazioni della capacità interpretativa libera, sciolta dal vicolo di schemi e modelli.

Spontaneità e libertà interpretativa in Phula

Phula nasce dal carattere spontaneo del lavoro di Eleonora Castagna e Michela Citro, e il solo filo conduttore delle illustrazioni è il loro carattere spiccatamente floreale. È tale filo a dare il nome all’opera stessa: phula, in lingua Punjabi significa “fiore”. Eppure non esiste limitazione alcuna alla libera associazione di idee, perché ognuno di noi può “ricamare” relazioni tra immagini, determinare il proprio percorso attraverso le linee astratte, ben definite o morbide tracciate dalle artiste. Ognuno di noi dà senso alle immagini, fornisce un’interpretazione che si accorda alla propria sensibilità. Sebbene la genesi di Phula provenga da uno spirito tanto artistico quanto di leggerezza, ad esso spetta il compito assai arduo dei libri d’arte: dare una scossa alle sopite capacità di interpretazione e riflessione, stimolare la crescita interiore attraverso l’introspezione e la conoscenza di sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *