Chi siamo

I buoni libri sono strumenti rivoluzionari.

Per fare buoni libri oggi bisogna pensare in modo nuovo e inedito. Per questo motivo Bagarì Edizioni è una casa editrice e anche molto più di questo. È un metodo di lavoro: diceva un barbuto signore tedesco che per riappropriarsi di se stesso, l’uomo deve possedere i suoi mezzi di produzione. Con questo in mente, un collettivo di scrittori e artisti ha deciso di costruirsi il suo strumento di creazione e di cambiamento: una casa editrice gestita da chi i libri li scrive, li illustra, li legge.

Bagarì è un termine della “parlesia” napoletana e sta ad indicare uno spettacolo non preparato,

estemporaneo, disordinato, con esiti spesso disastrosi.
Bagarì Edizioni nasce da una combriccola spiantata, ma tanto innamorata della vita e dell’arte da aver deciso di metterci tutto, soldi tempo e fatica, per far arrivare la creatività a tutti.

Nata dal gruppo editoriale Pachucos, la nostra vuol essere una casa editrice che si occupa di analisi politica, giustizia sociale, ricerca filosofica e scientifica, scoperta letteraria, invenzione creativa e didattica alternativa.

Partendo dalla messa in discussione delle dinamiche socio-politiche del precariato

il nostro modello si basa su principi umanistici, organizzando un sistema autogestito che prevede:

  • Tutela degli artisti sul piano espressivo, contrattuale (anche nei confronti di soggetti esterni al collettivo), economico.
  • Produzione editoriale non-profit .
  • Organizzazione di workshop, laboratori, conferenze, cicli formativi, tutti gratuiti.
  • Allestimento di mostre, spettacoli, presentazioni, momenti ludici, legati all’uscita dei nostri prodotti.

Nei nostri libri la grafica “parla”

al pari del testo creando suggestioni e dando spunti creativi che proiettano il contenuto verbale in una dimensione mai esplorata dal libro in quanto mezzo espressivo. Ogni nostra pubblicazione si avvale di contributi originali e inediti di illustratori giovani che vengono retribuiti regolarmente e mai sfruttati.